Bottoni vince il 5° Rally della Valpolicella. Patuzzo lo storico.

Il pilota veronese, navigato con Sofia Peruzzi, ha condotto una gara pressoché perfetta confermando le previsioni della vigilia. Menegatti-Rutigliano sono secondi con la nuova Skoda Fabia RS all’esordio, terzo gradino del podio per Hoelbling-Gaspari. Patuzzo-Martini bissano il successo del Due Valli Historic e sono vincitori della gara storica.

FUMANE (VR) 26.08.2023

Successo limpido per Federico Bottoni e Sofia Peruzzi, su Skoda Fabia Rally2 Evo della Scuderia Palladio, che hanno sfatato il mito conquistando di misura il 5° Rally della Valpolicella organizzato dall’omonimo Club nel caldissimo weekend del 25-26 agosto.

Bottoni, che nelle precedenti tre partecipazioni era sempre stato rallentato da episodi sfortunati, ha vinto nove prove su dieci presentandosi sul traguardo di San Pietro in Cariano con 28.8 secondi di margine sui vicentini Paolo Menegatti e Nicola Rutigliano che hanno portato all’esordio la Skoda Fabia RS della MS Munaretto. Menegatti è stato bravo a tenere il ritmo migliorando i suoi parziali prova dopo prova ed ha controllato l’eventuale ritorno dei veronesi Luca Hoelbling ed Andrea Gaspari, su Skoda Fabia Rally2 Evo (Movisport) che hanno chiuso al terzo posto e primi tra i soci del Valpolicella Rally Club.

Gara concreta anche per Roberto Righetti e Diego Rossi (Skoda Fabia Rally2 Evo/Motor Valley) che nella prima parte di gara erano addirittura al secondo posto, ma un dritto sulla PS4 ha rallentato il suo ritmo facendogli perdere il contatto con il podio. Quinta posizione assoluta per Fabio Callegaro e Federica Franchin (Skoda Fabia RS/Hawk Racing Club) vincitori della PS2, unico equipaggio ad interrompere l’egemonia di Bottoni. Sesta piazza per Alessandro Battaglin e Fabio Turco (Hyundai i20 R5/Rally Team) che hanno preceduto una delle rivelazioni della gara, Mattia Scandola ed Alessandro Franco settimi assoluti, primi di RC3N e di Under25 con la Toyota Yaris GR (Movisport) autori della migliore prestazione stagionale nella gara di casa disputata in preparazione al 46° Rally 1000 Miglia valido per la GR Yaris Rally Cup 2023.

A chiudere i primi dieci sono stati all’ottavo posto Jacopo Facco e Nicola Doria (Toyota GR Yaris/E.A. Sport), nona piazza per Massimiliano Locatelli e Giordano Gregori (Skoda Fabia RS/MRC Sport) e decima per Denis Franchini e Paolo Scardoni (Skoda Fabia Rally2 Evo/Movisport).

Bella la gara di Roberto Campostrini e Virginia Poddi che con la Peugeot 208 Rally4 (Rally Team) hanno vinto il Gruppo RC4N dopo una bella battaglia con Stefano Strabello e Ivan Gasparotto (Destra 4 Squadra Corse) che hanno chiuso subito dietro. Il Gruppo RC5N è andato a Tommaso Salizzoni e Giorgio Martini (Peugeot 106/Squadra Corse Verona) per un solo secondo e mezzo davanti a Mirko Cecchin e Thomas Luca Panato (Renault Clio/Rally Sport Evolution). Manuel Soprana e Francesco Girardi, su Fiat Seicento Sporting (Verona Corse 23) hanno invece conquistato il Gruppo RC6N.

Successo nel Trofeo 15 pollici, dedicato alle vetture più piccole, per Mosè Marchi e Sonia Dal Dosso, su Peugeot 106 Rally della B&B Technology, mentre il Memorial Guglielmo Bonamini ha premiato i primi navigatori veronesi, Andrea Gaspari nella gara moderna ed Alberto Martini in quella storica. Classifica femminile assegnata invece alla vicentina Sonora Mozzato su Peugeot 106 (PR2 Sport) navigata da Elia de Guio, alla quarta gara in carriera ed al miglior risultato di sempre.

A senso unico anche la gara del 3° Rally della Valpolicella Storico che ha visto l’affermazione di Nicola Patuzzo ed Alberto Martini sulla Ford Sierra Cosworth del Team Bassano. Il veronese ha vinto tutte le prove bissando il successo del Due Valli Historic e confermandosi ottimo profeta in patria, primo anche nel Trofeo Ford Cup. Patuzzo ha conquistato di misura l’assoluta e il 4° Raggruppamento, precedendo di 38.7 secondi Giovanni Nucera e Christian Soriani (Porsche 911 RS/Ateneo) vincitori nel 2° Raggruppamento.

Brivido nel finale per Gianfranco Panato ed Alberto Albieri, che a due prove dalla fine hanno dovuto sudare sette camicie per tenere la terza piazza assoluta, seconda di 4° Raggruppamento, contro Sebastiano Serpelloni e Nicola Petrin (Ford Sierra Cosworth/Daytona Race) che in grande rimonta si sono fermati sulla PS9 per un problema tecnico.

Giuseppe Bottoni, papà di Federico, ha conquistato la quarta posizione assoluta e la vittoria nel 3° Raggruppamento navigato da Elisabetta Sansone su Opel Kadett GTE (Verona Corse 23), completando così una giornata davvero speciale per la famiglia Bottoni.

La gara si è svolta perfettamente grazie al lavoro di tutto lo staff, alla collaborazione con le Forze dell’Ordine e alla gestione della Direzione di Gara gestita da Walter Robassa insieme ad Alberto Riva. 74 gli equipaggi al traguardo su 99 partenti, ma rally sempre in orario e corso senza nessuna interruzione.

MAIN PARTNER